Come risparmiare benzina in auto cambiando abitudini

risparmiare-carburante-benzina

Al giorno d’oggi la benzina continua ad avere un prezzo elevato, e di conseguenza i guidatori si pongono il problema di utilizzare di meno il proprio mezzo. Se volete continuare ad utilizzare la vostra automobile cercando di risparmiare un po’ di carburante, questo è un articolo che fa per voi. Infatti in questo scritto elencheremo alcuni consigli su come risparmiare benzina in auto.

Andare a 110km/h in un viaggio lungo
Durante un viaggio in autostrada della durata di circa un ora e un quarto (circa 150km) se si viaggia a 110km/h anziché ad una velocità superiore (130km/h) si potrà risparmiare fino al 25% di carburante arrivando a destinazione 12 minuti dopo. Inoltre più la velocità aumenta e più aumentano i giri del motore e di conseguenza si consumerà di più.

La regola del cambio marcia
Questa regola vale per le macchina che utilizzano il cambio manuale ed è una delle regole fondamentali dell’eco-drive. Consiste nel cambiare alla marcia superiore con un numero di giri del motore basso e ritardare lo scalare delle marce verso il basso.

Manutenzione costante
Una manutenzione costante eseguita da un meccanico specializzato, può portare a risparmiare circa il 20% di carburante che equivalono a 2 litri di benzina in meno ogni 100km. Inoltre si aiuta anche l’ambiente con una riduzione dell’emissioni di gas.

Utilizzare il navigatore
Secondo uno studio effettuato, utilizzare il navigatore satellitare, può portare a ridurre di 2000/3000 km i chilometri percorsi in un anno, consentendo così un risparmio del 12% (quasi 400 euro). In commercio si possono trovare dei software che aiutano l’automobilista a scegliere il percorso più indicato per il loro metodo di guida.

Moderare le frenate
Ogni volta che si frena, l’energia cinetica accumulata si dissipa. Per questo il consiglio è quello di evitare brusche frenate e di sfruttare l’effetto frenante del motore ad inerzia. Inoltre quando si rallenta bisogna evitare di mettere in folle, questo perché quando si mette in folle il motore continua a girare e quindi consuma benzina. Seguendo questi consigli sulla frenata, si può risparmiare circa l’8% di benzina.

Evitare di usare l’acceleratore
Quando si accende la macchina bisogna evitare di pigiare l’acceleratore, infatti nelle nuove automobili i motori sono gestiti elettronicamente e di conseguenza per avviarli non hanno bisogno di pompare gas. Quando si è in coda al semaforo, evitare accelerate inutili, perché queste aumentano i giri del motore e di conseguenza, oltre ad aumentare anche l’inquinamento, si aumenta anche il consumo di carburante. Questo permetterà di risparmiare fino al 5% di benzina.

Utilizzare le pompe bianche
Un altro metodo per risparmiare sul carburante, è quello di far rifornimento presso le così chiamate ‘pompe bianche’ che sono delle pompe di benzina senza insegna. Questo permette di risparmiare fino a 6 centesimi al litro.

Pneumatici
Controllare spesso la pressione di gonfiaggio degli pneumatici, se sono troppo sgonfi consumerete più carburante. La giusta pressione di gonfiaggio è indicata sul libretto dell’automobile. Se è previsto di effettuare un lungo viaggio in autostrada è consigliato aumentare la pressione di gonfiaggio del 15%. Questo favorisce al risparmio del 3%.

Limitare l’uso del climatizzatore
Bisogna limitare l’uso del climatizzatore questo perché, camminando con il climatizzatore acceso, il motore farà più fatica e quindi creerà un consumo di carburante maggiore.
D’estate è consigliato evitare di accenderlo e camminare con i finestrini abbassati dove possibile.

Effettuare il pieno di sera
Durante la stagione invernale non è influente quando fare benzina, ma nel periodo estivo è consigliato farla la sera, questo perché il caldo del giorno crea una piccola evaporazione della benzina. Questo metodo porta ad un risparmio che è minimo (0,5%).

No Comments

    Leave a reply