Quanto costa un impianto fotovoltaico?

La consapevolezza che ciascuno ha il dovere. per quanto può, di contribuire a preservare l’ambiente e la necessità, visti i tempi, di risparmiare, sono alla base del successo della generazione di energia elettrica tramite i Pannelli fotovoltaici.

Di che si tratta, fisicamente, lo dice il nome: sono pannelli che hanno la proprietà di trasformare l’energia solare in energia elettrica. Il materiale base che compone le singole celle è il silicio, il minerale probabilmente più facilmente reperibile e diffuso sul nostro pianeta ma, nonostante questo, la tecnologia e i processi produttivi per costruire i pannelli fotovoltaici portano ad un costo significativo dei pannelli stessi.

Un pannello fotovoltaico è composto, quindi da numerose celle collegate insieme che generano una tensione elettrica e collegando più pannelli insieme si può avere una potenza sufficiente a gestire le utenze casalinghe oppure anche ad avere energia sufficiente per processi produttivi in un’azienda.

L’energia così generata è gratuita perché il Sole non vuole essere pagato per la sua energia ma l’impianto per sfruttarla ha costi piuttosto elevati. Contando che una comune abitazione necessita di una potenza disponibile di almeno 3 Kw, si può stimare un costo intorno ai 9 mila Euro.

Il costo di un impianto fotovoltaico non si esaurisce nella sua installazione ma presenta dei costi di manutenzione, pulizia periodica e assicurazione che costituiscono un costo annuale costante e inevitabile.

Se scendiamo nell’analisi della suddivisione dei costi, vediamo che un pannello ha un suo costo proprio di circa 1000 Euro al Kw, tutto il resto è struttura di sostegno, progetto e installazione, oneri burocratici, inverter, assicurazione.

Oltre al costo dell’impianto fotovoltaico bisogna mettere in conto il costo di allacciamento alla rete elettrica Enel che varia in funzione della distanza dalla cabina elettrica più vicina, quantificabile in circa 185 € se inferiore a 200 metri e che si incrementa con l’aumentare della distanza fino ad arrivare anche intorno ai 1400 € se si superano i 1200 metri.

Una volta messo in opera l’impianto fotovoltaico e allacciato alla rete elettrica, bisogna contare il costo di manutenzione, in pratica solo il costo dell’intervento, la pulizia periodica necessaria per mantenere l’efficienza, circa 150-200 € all’anno e la sostituzione dell’inverter dopo circa 10 anni, questo costoso, oltre 1000 €.

E’ possibile risparmiare acquistando pannelli fotovoltaici prodotti in Cina ma in questo caso occorre considerare che la garanzie sono inferiori e non si può usufruire delle detrazioni del 50% previste dalla legge che le consente solo per utilizzo di materiale UE.

Attraverso l’utilizzo di un impianto fotovoltaico si evita, per una comune abitazione civile, l’immissione in atmosfera di circa 1300 Kg di CO2 all’anno, si risparmia in bollette e si guadagna vendendo l’eccesso di energia prodotta all’Enel, il tutto quantificabile in un vantaggio di circa 1000 Euro all’anno.

No Comments

    Leave a reply